Scroll to Content

I ruderi del Castello di Carnano si trovano nel comune di Montecchio (TR) e ricoprono un’estesa superfice in quanto nella struttura erano presenti vari tipi di ambienti: edifici abitativi, una chiesa, carbonaie, forni, magazzini, stalle, corpi di guardia.
La posizione è dominante rispetto alla vallata del Tevere e permette di scorgere i territori  adiacenti: di Todi, Orvieto, Amelia fino a Viterbo e Montefiascone.

Il Castello fu terminato intorno al 1400 e in una stampa del 1583 viene ancora riportato come integro ma già pochi anni dopo nel 1585 viene indicato come diroccato.
Fu eretto per volere dei conti Baschi, un’ influente casato medievale che tra il XIII e XIVsecolo  controllava sessanta castelli e possedimenti in Toscana, Umbria e Marche.

Secondo la tradizione proprio qui durante una visita san Francesco di Assisi decise di fondare il Terz’ Ordine Francescano.

Il luogo è ancora oggi assolutamente suggestivo in quanto i ruderi sono imponenti ed evocative sono le possenti murature che si fondono direttamente col banco di roccia, notevole anche quello che rimane dell’abside della chiesa di Santa Maria.
Molti ambienti sono ancora ben leggibili ed è ancora osservabile un’ elegante scalinata che sale verso la parte più alta ed una grossa cisterna ancora funzionante, inoltre il colpo d’occhio sulla valle del Tevere è eccezionale.

In anni recenti era stato approvato un progetto di ristrutturazione che, per fortuna dico io, non è stato mai messo in pratica.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *