Scroll to Content

Tra Orvieto e Todi,  attraversando le “Gole Del Forello” ovvero la stretta vallata a strapiombo sul Tevere, ho notato quello che sembrava il rudere di una torre, così dopo qualche altra osservazione che mi è servita per capire come arrivarci, un bel (?) giorno del Dicembre 2014 mi sono incamminato.
La stradina non è lunga ma… quanto è ripida!

Una volta arrivato sotto al punto preciso ho capito che non si trattava di una torre ma bensì di una costruzione più articolta, anche se quello che è apparso subito chiaro è stato che era praticamente tutta crollata.
Con un ulteriore sforzo di arrampicata libera tra i conci crollati, sono arrivato fino in cima.
Da lassù la cosa bella da vedere è il panorama che da un lato si affaccia -veramente a picco- sulla valle del Tevere e dall’altro lato sulle alture rocciose verso Scoppieto.

I pochi ruderi attualmente visibili appartenevano alla Chiesa di San Leonardo, di cui non ho altre notizie, se non che fino a pochi anni fa l’abside era ancora in piedi mentre ora risulta crollata e restano visibili solo brandelli di mura e parti del pavimento.

Non è chiaro se la chiesa fosse collegata in qualche modo al vicino Eremo Della Pasquarella o fosse invece un punto di sosta per coloro che percorrevano anticamente questo difficile tratto che collegava Todi con Baschi – Orvieto.
La chiesa infatti doveva essere ben visibile dal basso e vederla da lontano poteva servire da conforto ai viandanti, considerate tutte le inquietanti leggende che circolavano al tempo su queste valli come quella del Regolo (il Re dei serpenti) che qui sarebbe nato sullo “Scoglio del serpente“, DraghiDiavoli ed addirittura un tesoro custodito dal Maligno, sotto le sembianze di un Toro.

volpe Difficoltà: VOLPE
(cosa vuol dire ?)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *