Scroll to Content

L’ Eremo di San Sebastiano è un piccolo oratorio rupestre composto da due ambienti piuttosto irregolari.
Fu realizzato – con ogni probabilità –  in epoca medievale, ampliando una tomba etrusca a camera.
Ci troviamo infatti nel mezzo di una necropoli come testimoniano, nelle vicinanze, numerose tombe in stato, purtroppo, di abbandono.
Sulle pareti dell’ eremo si notano con facilità moltissime croci di varie fatture e grandezze, incise nel tufo.
Questa insistente presenza ci racconta, in maniera suggestiva, la forte fede (o i grandi tormenti) degli eremiti che frequentarono questo luogo nel passato.
In particolare si distingue una “croce del Golgota” che è composta da una croce infissa su un piccolo monte stilizzato che rappresenta il calvario.
Per dar luce agli ambienti furono ricavate delle rozze finestre ed una grande apertura, come una terrazza che si affaccia a strapiombo sulla sottostante via cava, da un’altezza di circa 20 metri.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *