Questo tunnel artificiale , della lunghezza approssimativa di 150 mt, fu scavato per mettere in comunicazione le due vallate adiacenti, evitando così di dover scavalcare la collina sovrastante.

Le sue dimensioni permettevano agevolmente il transito di uomini e carri, cosa testimoniata dai solchi scavati dalle ruote e ancora visibili in alcuni punti.

Da notare che il tunnel non è in piano ma bensì inclinato per quasi tutta la lunghezza.

In un tratto si intravede, in alto, un condotto più piccolo, probabilmente un ‘ramo morto‘ del cunicolo apripista iniziale.

Difficile dire quando fu costruito questo tunnel, le scritte incise presso una delle entrate sembrano molto recenti, potrebbero risalire a solo qualche decennio fa e non sembra ci siano altri dettagli che possano dare indicazioni.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *