Scroll to Content

Monte Leano o “Montalliano” (monte di Giano ?) è la denominazione di questo luogo che rimane piuttosto isolato nella campagna viterbese, di fatto è visibile solo dalla strada “Trinità” (una stradina secondaria che si stacca dalla Martana) , mentre la percorrete per un breve tratto potrete scorgere, su di un pianoro, quel che resta della torre campanaria.

Il tempo di domandarvi “quello che cos’è…?” e già lo avete perso di vista…

La gente del posto la chiama “forchetta del diavolo“, si tratta di quello che rimane di un’antica torre campanaria alta qualche decina di metri mentre della relativa chiesa di S.Lorenzo non rimane traccia.

Nei suoi pressi si trovano dei bei ruderi di un castello medievale datato al XII-XIII secolo e citato per l’ultima volta nel 1431, di cui sono ancora visibili le mura difensive e i resti di due edifici.

Nell’area nel 1876 vennero rinvenute da G.Bazzichelli delle tombe a camera, indizio della probabile presenza sul pianoro di un Pagus etrusco.

gatto Difficoltà: GATTO (cosa vuol dire ?)

One Comment

  1. Pingback: I miracoli delle formiche

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *