Scroll to Content

Il Cunicolo Delle Macee è posto in una zona di campagna nei dintorni di Orvieto, aveva lo scopo di drenare le acque per rendere coltivabili i campi sovrastanti.

Lungo più di 100 metri fu dapprima scavato dall’uomo tramite condotti ogivali che sono ancora visibili nella parte alta dell’ipogeo, poi nel tempo l’acqua scavò sempre più in basso ed in maniera irregolare.

Lungo il cunicolo si aprono 2 pozzi che servivano per attingere acqua, originariamente dovevano essere rettangolari e stretti, col tempo e l’erosione hanno assunto dimensioni di alcuni metri e forma tondeggiante

Le dimensioni attuali del cunicolo variano molto, in particolare il tratto a monte è oggi molto basso e si percorre sdraiati o carponi per raggiungere poi una ‘stanza‘ dove l’acqua ha scavato in profondità, in questo punto l’altezza raggiunge invece i 4-5 metri, il tunnel poi prosegue con dimensioni ampie ed agevoli.

La tipologia costruttiva ricorda molto quella utilizzata in altri luoghi dell’Etruria antica.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: