Scroll to Content

E’ un piccolo gruppo di grotte delle quali la più interessante è costituita da un unico ambiente dove, sulla parete di fondo, furono incise un gran numero di croci di varie tipoligie (in particolare si distinguono diverse croci “raddoppiate“) è presente anche, sulla parete di sinistra, un ripiano e un curioso incavo tondeggiante.

Forse il luogo è stato frequentato da qualche eremita già dagli anni intorno al X sec. come risulterebbe dalle pochissime informazioni reperite, da qui il nome suggestivo, ma posteriore, di “grotte dei frati“.

Di seguito si incontra una sorta di loculo ad arcosolio posto a mezza altezza della parete e senza accesso, intorno si intravedono anche dei tagli e lavorazioni nel tufo, ormai però talmente erosi da renderne difficile l’interpretazione.

Di seguito alla grotta con le croci c’è, forse, anche un ambiente ipogeo completamente crollato.

Il tutto fa parte di un tamburo di tufo dall’andamento semicircolare, si potrebbe ipotizzare trattarsi una piccola necropoli di epoca incerta.
L’insediamento è esposto verso sud-ovest, in prossimità di un corso d’acqua.

Sempre in zona è presente un piccolo gruppo di ambienti rupestri che costituivano un insediamento, forse alle dipendenze di una fortificazione della zona.
La grotta più grande ospita una serie di grosse nicchie in sequenza, di forma e dimensioni analoghe a molte altre viste in altri contesti ma lo scopo e l’utilizzo rimangono poco chiari, probabilmente erano relativo alle coltivazioni agricole.

Su alcune nicchie si riconosce ancora l’incasso dove evidentemente veniva infilata una tavola di legno come chiusura.

Curioso che sulla parete di fondo siano presenti solo 2 nicchie, ai due estremi della parete stessa, mentre il resto della parete non fu scavata, esse si ‘aprono’ dirimpetto alle altre, in maniera apparentemente poco pratica.

In un altro ambiente, che pare molto più usurato dell’altro, le nicchie -che pure dovevano essere presenti-  sono state in larga parte distrutte e quindi non hanno più l’aspetto originale, pur se rimangono facilmente distinguibili.

Completano gli ambienti altri nicchioni e nicchiette più piccole.
L’insediamento è esposto verso sud, in prossimità di un corso d’acqua.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: