Tempietto Paleocristiano | Senza Sentiero
Scroll to Content

Il cosiddetto “Tempietto Paleocristiano” è ricavato in una grotticella semisferica di pochi metri di larghezza, completamente aperta frontalmente e con la volta bassa.

Purtroppo il Tempietto si presenta irrimediabilmente compromesso dall’usura del tempo e degli agenti atmosferici al punto tale che è molto difficile oggi rilevarne le forme, le rifiniture e le iscrizioni originali.

Sono comunque ben distinguibili 2 nicchie, una in posizione centrale e l’altra sulla destra, mentre sulla sinistra ce n’è una terza solo accennata. Quella centrale poteva forse contenere un’icona sacra sorretta da due supporti ancora ben visibili.

Sulle pareti si notano, a fatica, vari elementi scolpiti in rilievo: una croce, cornici, fregi ed ornamenti, semicolonne, archi.

Ci dovevano essere anche delle scritte in alfabeto gotico, il tempietto, infatti viene ufficialmente dato al 397 d.C ed attribuito ad una comunità di cristiani di origine gota.
Altre scritte in cifre arabe sono chiaramente successive.
Sul piano attuale si distinguono delle piccole fosse scavate nella roccia di cui non è chiara la funzione ma che sembrano seguire l’architettura originale.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *